BARCELLONA – Consigli e informazioni utili per preparare la tua vacanza

 

Un anno fà iniziavamo la nostra avventura a Barcellona! E in occasione di questo primo compleanno ho deciso di provare a scrivere una Mini guida con consigli utili e informazioni che ho raccolto durante quest’anno.

Sono sicura vi aiuteranno per preparare la vostra vacanza in questa città meravigliosa, di cui sono perdutamente innamorata!

Troverete anche un’itinerario di 3 giorni che vi permetterà di conoscere gran parte della città, ovviamente è impossibile che riusciate a vedere tutto tutto tutto, ci son posti che non ho visto neppure io nonostante sia trascorso un anno e sia sempre in giro!!! 😉 Ma… potete sempre tornarci!

Indice

  1. Come arrivare a Barcellona dall’aeroporto El Prat
  2. Come arrivare a Barcellona dall’aeroporto di Girona
  3. Come arrivare al centro di Barcellona dal Porto (Crociera)
  4. Come muoversi a Barcellona
  5. Abbonamenti per turisti
  6. Alcune cose da vedere a Barcellona
  7. Il mio itinerario preferito
  8. Dove dormire a Barcellona
  9. Dove e cosa mangiare a Barcellona
  10. Contattatemi se avete bisogno di una mano

– Come arrivare a Barcellona dall’aeroporto El Prat?

Ci sono diverse opzioni!

  • AeroBus. Il modo più veloce per raggiungere il centro città (circa 35 minuti). Passa ogni 5/10 minuti e arriva ai due terminal (T1 e T2). Si ferma in Plaça d’Espanya, Urgell, Plaça Universitat e Plaça Catalunya. Costa 5,90€, solo andata, o 10,20€, andata e ritorno, e NON vale per il resto dei trasporti a Barcellona. Orari e maggiori informazioni QUI‘.
  • Bus urbano. Puoi prendere il bus numero 46 durante il giorno (più lento ma anche più economico) e il N16 (T2) e N17 (T1), la notte.
  • Treno. La linea R2 unisce il terminal 2 dell’aeroporto con Barcellona. Se arrivi al terminal 1 (T1) puoi usare i bus gratuiti che collegano i due terminal e passano ogni 5 minuti (sono di colore verde!). Il treno passa ogni 30 minuti e si ferma a Sants Estació, Passeig de Gracia e Clot-Aragó. Il prezzo del biglietto singolo è di 4,10€ e ti permette di usare altri mezzi pubblici a Barcellona entro 75 minuti da quando hai timbrato il biglietto.
  • Metro. La linea è L9S, arancione). La corsa singola costa 4,5€. Nessun’altro abbonamento comprende la metro dell’aeroporto, ad eccezione degli abbonamenti Barcelona Card Hola Bcn. E’ indicata se, come me, alloggiate vicino alla linea blu, L5, oppure avete vicino la linea verde, L3 o la linea rossa, L1; se non rientrate in questi 3 casi, dovrete fare qualche cambio di linea metro in più. Consulta il sito perchè al momento ci sono dei lavori in corso in alcuni giorni della settimana, sino a dicembre.
  • Taxi. Il prezzo dall’aeroporto sino al centro di Barcellona in taxi può costare circa 25-35€.

– Come arrivare a Barcellona dall’aeroporto di Girona?

Conosco solo un’opzione!

  • Bus-navetta. La compagnia si chiama Sagalés. Il viaggio dura un’ora e un quarto circa e vi lascerà alla Estació del Norte, a pochi passi dall’ Arc de Triomf (e dalla linea rossa, L1). Il biglietto costa 16€, sola andata e 25€ , andata e ritorno. Appena fuori dall’aeroporto troverai sia la biglietteria che il bus.

– Come arrivare al centro di Barcellona dal Porto?

Le navi da crociera di solito arrivano a:

  • Moll Adossat (Terminal A, B, C o D). Troverai la fermata del Autobus Azul (o T-3 Portbus), che ti porterà direttamente ai piedi della Statua di Cristoforo Colombo,sulla Rambla.
  • Terminal World Trade Center (Nord, Sud o Est). La fermata del bus turistico è lì a pochi passi, oppure con 10 minuti di camminata puoi arrivare sino alla statua di Colombo e iniziare il tuo tour per la città.
  • Taxi.

– Come muoversi a Barcellona? 

  • A piedi. Il modo che più preferisco! (Mi raccomando…scarpe comode 😉 )
  • Metro, Bus, Tram e Ferrocarril. Ti consiglio l’Abbonamento da 10 viaggi (T10) al costo di 9,95€. Si acquista nelle macchinette che trovi in tutte le stazioni della metro e si può condividere con più persone. Il biglietto singolo costa 2,15€ quindi non è molto conveniente! Orari e maggiori informazioni QUI‘.
  • In bici. Le piste ciclabili di sicuro non mancano e non faticherai a trovare un punto per il noleggio!
  • Bus turistico. Se hai pochi giorni a disposizione ti permette di vedere gran parte della città.

– Dai un’occhiata a questi abbonamenti per turisti

In base al tipo di vacanza che farai puoi anche valutare l’acquisto di uno degli abbonamenti turistici, alcuni di loro ti permettono di saltare la fila alle attrazioni, altri includono le visite gratuite ad alcuni dei principali luoghi d’interesse, ti garantiscono i trasporti pubblici illimitati, e tanto altro.

– Alcune cose da vedere a Barcellona

Tutto dipende da quanti giorni hai a disposizione e da quali sono i tuoi interessi!

Barcellona è una città ricca di storia, arte, eventi musicali e sportivi, paesaggi mozzafiato, spiagge, movida, è ideale per lo shopping, insomma c’è tanto da vedere e da fare ed è impensabile pensare di poter vedere TUTTO in pochi giorni, ma ti aiuterò io con qualche mio itinerario super collaudato 😉

Ecco le attrazioni da non perdere assolutamente!

  • Sagrada Família

Uno dei simboli della città, sia per la sua vastità che per il suo stile caratteristico. E’ il capolavoro dell’architetto Antoni Gaudí ed è il monumento più visitato in Spagna! Secondo gli auspici del comitato promotore l’opera potrebbe essere completata, nella migliore delle ipotesi, per il 2026. Qui trovi i biglietti.

Una delle opere più originali di Gaudì, l’edificio è stato dichiarato, nel 2005, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Si trova nel celebre Passeig de Gràcia.

  • Casa Milà (La Pedrera)

La trovate al numero 92 Passeig de Gràcia. Dal 1984 è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Qui trovi i biglietti.

  • Tour del Camp Nou

E’ lo stadio di calcio più capiente in Spagna e in tutta l’Europa. Ospita le partite casalinghe della prima squadra calcistica del Barcellona. All’interno troverete il museo dedicato alla storia del Futbol Club Barcelona ed è incluso il giro dello stadio. Qui trovi i biglietti.

E’ un parco pubblico di 17,18 ettari con giardini ed elementi architettonici situato nella parte superiore della città di Barcellona. Fu disegnato da Gaudì e anch’esso fa parte dei patrimoni dell’umanità. La parte monumentale è a pagamento.

  • Poble Espanyol

E’ un museo all’aria aperta ubicato sulla collina Montjuïc. Fu costruito in occasione dell’Esposizione Universale del 1929 e venne concepito come un paese che racchiudesse le principali caratteristiche dei paesi spagnoli. Quì trovi i biglietti.

  • Palau de la Música

Un altro meraviglioso simbolo dell’archittetura modernista catalana, anch’esso patrimonio mondiale dell’umanità dove si tengono concerti ed eventi. Quì trovi i biglietti.

  • Teleferica del Montjuïc

Non perdetevi il tramonto da quassù, la vista è mozzafiato. Qui trovi i biglietti scontati del 10%

  • Plaça d’Espanya e la Fonte Magica

La Plaça d’Espanya di Barcellona è una delle più significative della capitale catalana e fu costruita durante l’Esposizione Universale del 1929. La piazza si trova ai piedi del Montjuïc. Nel centro della piazza si trova la Font màgica, assolutamente da non perdere! Quì trovi i giorni e gli orari, lo spettacolo è gratuito.

  • La Rambla e il Mercato de la Boqueria

La Rambla è un viale lungo 1, 4 Km che collega Plaça de Catalunya con il porto antico (Port Vell). E’ il riassunto della vivacità e dell’originalità della città. Durante la vostra passeggiata troverete La Boqueria, il mercato più famoso della Spagna (ed è anche tra i più antichi) e il più grande della Catalogna con i suoi 2.583 metri quadrati e con più di 300 bancarelle. E’ una vera e propria attrazione turistica, mi raccomando andateci a stomaco vuoto e assaggiate le prelibatezze che vi offrirà!

  • Parc de la Ciutadela, Arc del Triomf e Zoo

E’ il parco cittadino. Prende il suo nome dal fatto che fu costruito sugli antichi terreni della fortezza cittadina (La Ciutadella), a immagine e somiglianza dei Giardini del Lussemburgo di Parigi. A due passi trovate l’Arco di Trionfo e le spiagge della città (La Barceloneta). Dispone di dieci accessi e ha un’estensione di 17,42 ettari, senza contare lo zoo di Barcellona. Nel parco si trova la sede attuale del Parlamento di Catalogna.

  • La Barceloneta e Port Olimpico

E’ il quartiere marinaro della città, qui troverete le spiagge (in estate affollatissime), tantissimi bar e ristoranti di pesce

  • ecc..

IL MIO ITINERARIO PREFERITO

Se avete a disposizione almeno 3 giorni e vi piace camminare e godervi la città a piedi vi consiglio questo itinerario!

Giorno 1

  • Plaça Catalunya
  • La Rambla
  • Mercato de la Boqueria
  • Monumento a Cristoforo Colombo
  • La Barceloneta
  • Port Olimpic
  • Parc de la Ciutadella
  • Arc del Triomf

Iniziamo la nostra passeggiata da Plaça Catalunya, piazza centrale di Barcellona, nonchè importante snodo dei trasporti pubblici. Da quì partono le strade principali della città come la Rambla, il Passeig de Gracia, Rambla de Catalunya, ecc..

Ci dirigiamo verso la Rambla, piena di gente sia di giorno che di notte, con le sue bancarelle di fiori, souvenir, caffeterie e artisti di strada; se non avete ancora fatto colazione vi dò 2 opzioni (vi confesso che ogni volta non so quale scegliere tra le due) : Chök, in carrer del Carme, 3 oppure dritti al Mercato de la Boqueria per un freschissimo frullato, deliziose tostadas o empanadillas e tanto altro… Con la pancia piena lasciamo il Mercato e riprendiamo la nostra camminata sulla Rambla in direzione Porto Antico (Port Vell) dove troveremo il Monumento dedicato a Cristoforo Colombo (da quassù la vista sul porto è stupenda, il biglietto costa circa € 5). Siamo arrivati al porto turistico e ci sono diverse cose che potremo fare ad esempio attraversare la Rambla del Mar e fare un pò di shopping al Maremagnum, famoso centro commerciale con negozi, ristoranti, e tanto altro oppure visitare l’Acquario, o il Museo Marittimo. Se decidiamo di continuare la nostra passeggiata ci dirigiamo verso La Barceloneta, con le sue spiagge e chiringuitos. Direi che è quasi ora di pranzare quindi arriviamo al Port Olimpico e mangiamo una buonissima paella a La Fonda del Port Olimpic.

Oggi abbiamo camminato tanto quindi ci meritiamo un pò di relax, alle spalle del Port Olimpic troviamo il Parc de la Ciutadella, polmone verde della città, al suo interno vi è la sede del Parlamento della Catalunya e il parco zoologico. A due passi troverete anche il bellissimo Arco del Triomf.

Giorno 2

  • Plaça Catalunya
  • Passeig de Gracia (Casa Batlló e la Pedrera detta anche Casa Milà)
  • Plaça del Sol
  • Parc Güell
  • Sagrada Familia

Come punto di incontro Plaça Catalunya è perfetta, partiamo da quì in direzione Passeig de Gracia, uno dei viali più importanti della città grazie alle opere moderniste di Gaudì (e di altri architetti non meno famosi). Se volete visitare Casa Batlló e/o la Pedrera vi consiglio di fare i biglietti online per saltare la coda e per avere qualche sconto! Considerate che la durata della visita sarà di circa 1 h per ogni opera. Passeig de Gracia è anche la via delle grandi firme: Chanel, Gucci, Louis Vuitton, Bvlgari, Armani, e tanti altri. Continuando la nostra passeggiata possiamo avviarci verso Plaça del Sol per berci una cerveza (birra) e assaggiare alcune tapas come la ensaladilla russa e le patatas bravas, prendete anche qualche panino (bocadillo) da asporto perchè faremo un pic nic nel meraviglioso Parc Güell. Nel pomeriggio, in tranquillità potremo dedicarci alla visita della Sagrada Familia, uno dei simboli più importanti della città, anche quì armatevi di biglietto online, c’è sempre moltissima gente ad ogni ora! Se volete prendervi un vero caffè in questa zona vi consiglio il forno, Carrer de Lepant, 338. Per cenare in questa zona senza dubbio vi dico La Paradeta, Passatge de Simó, 18, pesce freschissimo che potete scegliere personalmente.

Da Plaça del Sol vi consiglio di prendere il bus cittadino per raggiungere il Parc Güell

Giorno 3

  • Plaça Catalunya
  • Barrio Gotico (Shopping, tapas, ecc.. )
  • Se vi piace il calcio Tour Experience al Camp Nou
  • Las Arenas (vista panoramica su Plaça d’Espanya e shopping)
  • Castello di Montjuic e Teleferica (in questa zona non troverete bar o ristoranti quindi portatevi dietro qualche panino)
  • Plaça d’Espanya
  • Fonte Magica (ricordatevi di verificare giorni e orari degli spettacoli Quì)

Mattinata più tranquilla da dedicare al Barrio Gotico (Barrio significa Quartiere) potete perdervi tra le stradine strettissime e le varie piazzette che caratterizzano questa zona, il cuore della città vecchia. Qui potete andare a caccia di souvenir, shopping (Portal de l’Àngel e  Portaferrissa sono tra le mie vie preferite), cervezas e tapas (e non dimenticate di assaggiare i tipici churros con chocolate caliente, vi consiglio Carrer Petrixol 😉 ) Visitate la Cattedrale di Sant’Eulalia in stile gotico, è meravigliosa.

Altri siti di maggiore interesse turistico in questo quartiere sono: Santa María del Mar, Santa María del Pí, Museu Picasso di Barcellona, Plaça Reial, Plaça de Sant Jaume, Palau de la Generalitat de Catalunya, Museo di Storia di Barcellona, ecc…

Se siete amanti del calcio potete inserire nel vostro tour come tappa successiva la visita al Camp Nou!

Nel pomeriggio, per poter godere della vista panoramica sulla città, vi consiglio di dedicare qualche ora alla visita della collina del Montjuic, qui troverete il Castello (un’antica fortezza militare), il Giardino Botanico, la Fondazione Joan Mirò, gli impianti olimpici il Poble Espanyol e il Museo Nazionale d’Arte della Catalunya (MNAC). E dopo il tramonto godetevi il meraviglioso spettacolo che vi regalerà la Fonte Magica. Scometto che avete fame!!! Correte in Carrer del Blai nel quartiere Poble Sec e fate il pieno di pintxos e tapas a prezzi super ottimi!

– Dove dormire a Barcellona? 

Un’ opzione interessante è affittare un appartamento per avere la possibilità di cucinare se volete risparmiare qualcosa sul mangiare! AirBnb ha molti appartamenti distribuiti in tutta Barcellona, vi consiglio la zona Eixample che non è tanto lontana Plaça Catalunya, è un barrio residenziale con edifici signorili ed è più tranquillo rispetto al centro storico. Altre alternative sono il Barrio de Gracia, o Barceloneta abbastanza turistico e poco distante dal porto e dalle attrazioni principali oppure i centralissimi Gotico e Born. In ogni caso Barcellona è servita davvero alla perfezione dai mezzi pubblici quindi vanno benissimo anche le altre zone, meglio se con stazione metro vicina!

– Dove e cosa mangiare a Barcellona?

E’ impossibile per me recensire tutti i posti dove si può mangiare bene a Barcellona, ce ne sono veramente troppi e per tutti i gusti!!!!!!!

Mi sento di consigliarvi di evitare i posti super turistici perchè la qualità non sarà ottima e i prezzi saranno sicuramente più alti (ad esempio la paella sulla rambla)

Nell’itinerario trovate già alcuni consigli provati da me personalmente, quì sotto ve li riassumo.

Colazione (Desayuno)

  • Churros y Chocolate caliente in Carrer Petrixol
  • Kronut e capuccino da Chök, Carrer del Carme, 3
  • Frullati di frutta fresca, ma anche tostadas e molto altro al Mercato de la Boqueria

Pranzo e/o Cena  (Almuerzo – Cena)

  • La Paradeta (pesce – ne trovate 6, sparsi per la città)
  • Pintxos in Carrer del Blai
  • Bacoa (hamburger)
  • La Fonda (paella)
  • Mammamia (pizza)
  • Madre Lievito (pizza)
  • Arume (carne)

Scrivetemi in quale zona vi trovate o dove vorreste mangiare e vi aiuterò!

– Contattatemi se avete bisogno di una mano!

Se avete dubbi o domande scrivetemi una mail a

[email protected]

Sarò felice di rispondervi!

 

Mi trovate anche su:

Facebook Twitter Google+ Instagram

Besitos

E ricordatevi di condividere le foto della vostra vacanza con l’hashtag #leomammaontheroad

 

 

 

Precedente Melagrana: proprietà benefiche e ricette facili e veloci Successivo Torta salata autunnale - Zucca, broccoli, mirtilli e noci

Lascia un commento

*