Bulgur con broccoli e noci

Il bulgur (o grano spezzato) è un alimento molto diffuso in Medio Oriente.

E’ costituito da frumento integrale che subisce un particolare processo di lavorazione. I chicchi di frumento vengono infatti cotti al vapore e fatti seccare, poi vengono macinati e ridotti in piccoli pezzetti.

QUALI SONO LE SUE QUALITA’ NUTRIZIONALI?

Il bulgur è una buona fonte di fibre, vitamine del gruppo B, fosforo e potassio. Ha un indice di sazietà piuttosto elevato, caratteristica comune a tutti i cereali integrali in chicchi.

DOVE SI TROVA?

Il bulgur si trova principalmente nei negozi di alimentazione biologica, di cibi etnici, in erboristeria e nelle botteghe del commercio equo e solidale ma in alcuni paesi europei quali Italia, Germania e Francia si trova anche nei supermercati (e naturalmente nei negozi di alimentari turchi), a prezzi convenienti e disponibile in molte varietà.

QUALI VARIETA’ ESISTONO?

Esistono diverse forme di bulgur, a seconda della grandezza dei pezzetti: le pezzature più grandi sono utilizzate per preparare minestre, quelle più fini per piatti freddi e insalate.

Esiste anche il bulgur crudo, non germogliato e non precotto. Si ottiene spezzando direttamente il grano duro selezionato minuziosamente, fino a ottenere una granulometria che permette la cottura in circa 15 minuti. Questo tipo di bulgur crudo, non avendo subito i processi di germogliazione, essiccazione e precottura, mantiene tutte le caratteristiche e i benefici del cereale 100% integrale: i granellini di grano duro infatti sono avvolti dalla loro crusca e provvisti del germe, conservandone così le proprietà e il bel colore vivo del grano duro, e dopo la cottura rimangono più consistenti. Il bulgur crudo, che viene anche chiamato “spezzatino di grano duro” o “raw bulgur” o “cracked wheat” viene prodotto, da alcuni anni, in Italia con grano duro di origine Italiana.

COME SI PREPARA?

La sua preparazione è rapida e semplice; deve soltanto essere messo in ammollo prima in acqua 20-30 minuti per farlo reidratare e farlo successivamente cuocere in una quantità di acqua pari al doppio del volume di bulgur per 10 minuti circa, poi lo si lascia nell’acqua di cottura ancora per una decina di minuti per permettere una ulteriore crescita del volume; si può servire caldo come pilaf o freddo come Tabbouleh. Il bulgur crudo, non essendo stato precotto, non ha bisogno di essere reidratato, non deve essere messo in ammollo prima della cottura, ma va direttamente cotto in acqua per 10 minuti circa. Il bulgur crudo non avendo subito i processi di germogliazione, precottura, essiccazione, durante la cottura assorbe più acqua e acquista più volume e i granellini rimangono ben separati tra di loro, si consiglia quindi di cuocerlo con una parte di bulgur e 2,5 parti di acqua.

Vi lascio con una ricetta facile facile da preparare anche in anticipo e magari gustare al mare!

Besitos

 

 

 

Bulgur con broccoli e noci
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    2 porzioni
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

BULGUR CON BROCCOLI E NOCI

  • Bulgur 100 g
  • Broccolo 1
  • Noci 4
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. Metti in una pentola 200 ml d’acqua, una volta raggiunto il bollore , versa il bulgur, abbassa la fiamma e copri fino a completo assorbimento del liquido.

    Nel frattempo cuoci a vapore  le cimette del broccolo, o scottalo in poca acqua bollente.

    Unisci il bulgur ai broccoli a vapore e aggiungi le noci leggermente pestate.

    Mescola bene e versa un filo d’olio extravergine d’oliva prima di servire.

    Buen provecho! 😉

Precedente Vellutata di zucca e porri con patate Successivo Polpettone con cuore di prosciutto e formaggio

Lascia un commento

*