Tortilla de patatas

Tortilla de patatas

La tortilla de patatas è uno dei classici della cultura gastronomica spagnola.

Semplice e deliziosa. Ne esistono mille versioni (alle zucchine, ai peperoni, al prosciutto crudo, ecc).

Oggi la preparo senza friggere le patate…per una versione un pò più light! 😉

Ecco la ricetta, besitos!!!

 

Tortilla de patatas

Ingredienti (4 persone):

 

  • 6 uova
  • 3 patate (600 g)
  • 1 cipolla piccola
  • olio d’oliva
  • sale

Preparazione:

 

Trita la cipolla. Lava e pela le patate e tagliale a dadini o a fette sottili.

Metti tutto in una padella antiaderente e cuoci sino a che le patate saranno morbide e ben cotte. (Sala a tuo gusto). Togli dalla padella.

Nel frattempo in una ciotola sbatti bene le uova, aggiungi un pizzico di sale e aggiungici le patate e la cipolla.

Rimetti la padella sul fuoco, aggiungi un filo d’olio e versa il composto di uova, cipolla e patate. Cuoci per una decina di minuti. Stacca i bordi con una spatola, copri la padella con un piatto di diametro superiore e gira la tortilla per cuocere bene anche l’altro lato.

Pronta. Facile, si o si?

Buen Provecho!

 

CURIOSITA

I modi di preparare la tortilla sono molti. Secondo alcuni, le patate devono essere ben cotte, e non fritte, in olio (d’oliva o girasole a seconda che si voglia far risaltare o meno il gusto dell’ingrediente) e devono poi essere lasciate in ammollo nell’uovo per un po’ – non meno di dieci minuti, anche se sarebbe meglio lasciarle per almeno mezz’ora – affinché si imbevano e acquistino la consistenza giusta. In ogni caso, è opportuno strizzare per bene le patate dall’olio prima di unirle all’uovo.

Talvolta viene utilizzato un piatto apposito per rigirare la tortilla cosicché questa si possa cuocere in modo simile da entrambe le parti. Si può scegliere di far coagulare l’uovo o completamente o solo parzialmente, di usare la cipolla oppure no, di tagliarla fina o spessa, solo scottata o lasciandola riposare. Si può optare per mangiare la tortilla in piatto oppure all’interno di un panino oppure come tapa o stuzzichino. Inoltre, si possono aggiungere alla ricetta base ingredienti diversi come peperoncini (che solitamente vengono utilizzati come decorazione del piatto), chorizo, champignon, ecc.. Inoltre può variare la forma in cui si sceglie di tagliare le patate: pezzi irregolari, dischi, dadini…

Adios!

 

 

Precedente Quinoa alla zucca Successivo Carbonara di zucchine

Lascia un commento

*