Spannolinamento – La nostra esperienza, consigli e letture

La fase dello spannolinamento per me è stata una delle cose che più mi ha stressata, sarà che le altre fasi un pò col tempo le dimentichi, allattamento, coliche, svezzamento, ecc., ormai sembrano un ricordo lontano (come vola il tempo,sigh.. ), sarà che da appena Leo ha compiuto due anni, tutti, ma proprio tutti, hanno iniziato a chiedermi “ma il panno quando glielo togli?”, e lui che non diceva neanche “pipì” oppure diceva cacca dopo averla fatta, mi sembrava così piccolo e poco pronto, e invece…..

E invece ero io a non essere pronta e ad aver sottovalutato il mio piccolo, perchè abbiamo tolto il pannolino nel giro di un giorno, si avete letto bene, un giorno, e ora vi racconto come.

La scelta delle mutandine

Avevamo delle mutandine di Mickey Mouse, uno dei suoi personaggi preferiti, nel cassetto che attendevano di entrare in scena al momento giusto. Non vi dico la felicità quando le ha viste, quindi un buon modo per coinvolgerli potrebbe essere quello di andare a comprare le mutandine con loro, far scegliere a loro le fantasie che preferiscono in modo che si sentano partecipi e non subiscano questo grande cambiamento.

La scelta del vasino o riduttore

Non c’è il vasino perfetto e in commercio trovate innumerevoli modelli, colori e forme. Noi abbiamo scelto un vasino che si potesse usare anche come riduttore e come vasino da viaggio (diventa compatto e ha un sacchetto apposito per trasportarlo). All’inizio abbiamo fatto provare il vasino a Paky, il suo inseparabile peluche, per vedere se fosse comodo e poi lui ha imitato il gesto. Abbiamo messo anche uno sgabellino affianco al wc per usare il vasino come riduttore. Ricordatevi che  l’imitazione è fondamentale.

Il nostro vasino è questo quì

Quando togliere il pannolino

Non c’è una data prestabilita, il bambino è pronto quando riesce a controllare i suoi bisogni quindi non fate confronti con gli altri bambini che conoscete e se qualcuno tenta di fare paragoni tappatevi le orecchie. Io mi sono accorta che Leo ha preso coscienza della sua pipì in doccia! Mi spiego meglio, mentre faceva la doccia ha fatto la pipì ed è rimasto sorpreso non capendo da dove arrivasse il getto. La scena era buffissima. Lì per lì ho pensato che non sentisse lo stimolo. Le volte successive, sempre in doccia, ha iniziato a dire “pipì” e poi l’ha fatta. Dopo qualche giorno diceva “pipì” anche quando la faceva nel pannolino e ha iniziato a farci capire che voleva toglierlo. Nel frattempo abbiamo continuato a giocare col vasino, a farlo provare a tutti i peluche e a familiarizzare con questo nuovo oggetto.

Come togliere il pannolino (la nostra esperienza)

Io ho fatto così:

  • Appena ci siamo svegliati, siamo andati in bagno entrambi, gli ho chiesto se voleva fare la pipì e mi ha risposto di si. Si è voluto togliere il pannolino da solo e si è seduto sul suo vasetto e l’ha fatta tutto soddisfatto. Abbiamo messo le mutandine di Mickey Mouse e fatto festa.
  • La seconda pipì l’ha fatta nelle mutandine e per terra mentre giocava, mi ha chiamata per avvisarmi quando ormai era troppo tardi. L’ho messo sul wc col riduttore e gli ho spiegato che le mutandine dovevano farsi un giretto in lavatrice perchè si erano sporcate. La sensazione di bagnato non gli è proprio piaciuta e questo va molto bene. Sgridarli e/o umiliarli porta solo all’effetto contrario.
  • La terza era… una “popò” nelle mutande! No comment. La parola d’ordine è pazienza, pazienza, pazienza,…
  • Dalla quarta pipì in poi è corso in bagno da solo urlando “pipiiiiiì” e l’ha sempre fatta nel wc col riduttore. Vuole togliersi le mutandine da solo e tirare lo sciacquone!!! Se è troppo coinvolto dall’attività che sta facendo gli chiedo io se deve andare in bagno.

Mi raccomando, è molto importante esultare come se aveste vinto al Superenalotto e complimentatevi SEMPRE, così il vostro bambino si sentirà gratificato e acquisirà sicurezza in se stesso. Direi che dopo questa giornata si è meritato un premio, no? Così siamo andati a comprare una macchinina nuova!

Come togliere il pannolino la notte

Uno dei segnali principali che ci fa capire che il nostro bambino controlla lo sfintere anche di notte è trovare il pannolino asciutto la mattina, armatevi di coprimaterasso impermeabile o traversine per salvare il letto perchè gli incidenti possono sempre capitare.

Un’alternativa può essere quella di lasciare il panno la notte per i primi giorni o usare una mutandina assorbente, ma si corre il rischio di creare confusione nel bambino.

Come comportarsi fuori casa

Una volta tolto il pannolino, non ha molto senso usarlo per le uscite, quindi forza e coraggio e mettete in borsa un cambio completo in più. Come vi dicevo prima, il nostro vasino si può usare anche in viaggio e ha la sua apposita sacca quindi lo portiamo con noi, anche se Leo si è divertito ad “innaffiare gli alberi” perchè i servizi igienici che abbiamo trovato durante le prime uscite erano molto sporchi. Mi raccomando, chiedete spesso se devono fare la pipì perchè fuori casa e attratti da moltissimi stimoli potrebbero dimenticarsi di avvisarvi.

Letture consigliate

Ci sono dei preziosi libri che possono essere degli ottimi alleati per affrontare questo cambiamento così importante. Attraverso delle divertenti storie infatti, i nostri bambini possono vivere la loro nuova avventura in modo simpatico, secondo i loro tempi e senza imposizioni!

Per la scelta delle letture ho chiesto dei consiglii alla mia amica Silvia di Ascoltando le figure, mamma e maestra appassionata di lettura.

  • Sara usa il water

La cosa più importante che ho capito di questa nuova fase è che è inutile ostinarsi, ma è bene osservare e assecondare i bisogni del nostro bambino, solo così, rispettando i suoi tempi, si otterranno i risultati sperati.

Voi che esperienze avete? Avete altre letture da consigliare?

Besitos,

Leomamma

 

 

Precedente Barcellona con i bambini, dove dormire Successivo Calella con i bambini – Cosa fare, dove mangiare, dove dormire

2 commenti su “Spannolinamento – La nostra esperienza, consigli e letture

  1. io da poco ho tolto il pannolino a mio figlio e credo che tu e il tuo bambino siete stati bravissimiiiii! mi ritrovo in tutto, in ogni parola. E’ giusto togliere il pannolino se ci sono i segnali giusti e non confondere il bambino mettendolo per uscire. io ho fatto come te e mi son trovata benissimoA. nche noi avevamo il nostro peluche e il nostro libricino, credo si chiami Mattia usa il vasino

Lascia un commento

*